Contattaci
 
Sorveglianza
aree urbane

Piano di monitoraggio
Report attività


 
Sorveglianza aree urbane

 

 

 

 

 

 

 

La sorveglianza veterinaria nei confronti della West Nile Disease (WND) è effettuata in specifiche aree geografiche, dove nel corso degli anni passati è stata rilevata la circolazione del virus, e in quelle particolarmente a rischio di introduzione e diffusione dell’infezione per la presenza di popolazioni di uccelli migratori e di condizioni ambientali (presenza di paludi, acquitrini ed aree lacustri) che possono favorire la presenza di una abbondate popolazione di vettori. Anche la sorveglianza sull’uomo messa a punto dalla Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria si concentra sulle aree infette e nelle zone geografiche ad esse subito adiacenti. Inoltre, la sorveglianza passiva sui casi clinici sospetti di malattia, sia nell’uomo che negli equidi, è effettuata sull’intero territorio nazionale.

Tuttavia, per avere un quadro il più esaustivo possibile della circolazione del virus della West Nile è stato predisposto un piano di monitoraggio in alcune delle principali città ed aree urbane d’Italia. Sono state selezionate 7 aree urbane italiane: Roma, Torino, Napoli, Foggia, Cagliari, Palermo e Firenze. In tali aree, pertanto, è previsto un primo monitoraggio sierologico su campioni prelevati da bovini, o in alternativa, da cavalli non vaccinati per WND o cani residenti nell’area urbana in questione.

 

 

Centro Studi Malattie Esotiche (CESME) - Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale" - Campo Boario - 64100 TERAMO (ITALY)
Tel. +39-0861 3321 Fax +39-0861 332251